Pace in Ucraina, il Cardinale Bagnasco prega con la comunità ucraina e i Migrantes

imageUna preghiera per la pace in Ucraina e un messaggio di vicinanza e sostegno alla comunità ucraina italiana. Il Cardinale Arcivescovo Angelo Bagnasco, insieme al cappellano della comunità ucraina Padre Vitaliy Tarasenko e il direttore dell’ufficio Migrantes Don Giacomo Martino, insieme, con il Cardinale che ha affidato il popolo ucraino alla protezione della Madonna della Guardia.

“Preghiamo perche’ la nostra Europa possa con una sola voce e un solo cuore favorire le vie del dialogo e scoraggiare tutte le altre vie, che non sono vie della vita e dell’amore, che non sono le vie del rispetto, della dignita’ delle famiglie e dei popoli”, ha detto il Cardinale nell’Abbazia di Santo Stefano a Genova.
“Vogliamo pregare lo Spirito Santo – ha aggiunto l’Arcivescovo di Genova – perche’ illumini e riscaldi i cuori degli uomini in particolare di coloro che hanno maggiori responsabilita’ di decisione, giudizio in questo momento sulla scena non solo del popolo ucraino ma anche dell’Europa e del mondo intero, soprattutto del nostro Occidente perche’ gli interessi non prevalgano sui diritti, in nessun modo e per nessuna ragione”.
Alla preghiera hanno partecipato tantissime persone, di diverse comunità di migranti, stringendosi attorno a chi sta vivendo con apprensione, paura ma anche speranza quanto sta accadendo in Ucraina.

“Sentiamo forte la vicinanza di tutta la comunità  genovese -ha detto Padre Vitaliy- Chiediamo umilmente che la vostra preghiera continui e chiediamo di affidare noi tutti alkla protezione della Madonna della Guardia”